Come migliorare il risultato aziendale riducendo i costi

Come migliorare il risultato aziendale riducendo i costi

Bruno Vicaretti
i-7-sprechi-in-azienda

Conosci la regola d’oro dell’imprenditore?

“Ogni euro risparmiato sui costi si traduce in 1 euro di incremento del risultato finale mentre ogni euro aggiuntivo di fatturato incrementa il risultato finale solo per una parte di esso (…che si chiama margine)”.

Essere consapevoli di questa regola vuol dire che conosci con precisione per cosa spendi i soldi e come tale spesa vari nei trimestri e da un anno all’altro.

La conoscenza di quanto detto prima è importante per focalizzare l’attenzione sul processo di riduzione dei costi, in particolare sugli sprechi.

Con una anticipazione: molti imprenditori credono che gli sprechi nella propria impresa siano di bassa entità e complessivamente controllati o controllabili.

In realtà scopriremo che non è così!

Per avviare la nostra breve analisi, inquadriamo lo spreco in azienda con una definizione.

Lo spreco corrisponde ad ogni operazione a cui il cliente non attribuisce valore.

Quali e quanti sono gli sprechi che dobbiamo individuare in azienda?

La buona notizia è che esiste una casistica ben precisa di sprechi catalogati dall’esperienza manageriale sul quale si deve intervenire.

Questi sprechi sono strettamente collegati alle seguenti categorie aziendali:

  • Le scorte.
  • La movimentazione.
  • I trasporti.
  • Le attese.
  • I processi non corretti.
  • I difetti.
  • La sovrapproduzione.

Da una prima lettura, solo per titoli, sei sicuro che la tua azienda sia immune da sprechi e perdite su tutte le voci indicate?

Sei cosciente che i soldi spesi in queste aree non potranno mai essere recuperati chiedendo ai clienti prezzi più alti?

Valuta inoltre che la riduzione di queste voci, oltre a migliorare la situazione dei costi, migliora anche i tempi di risposta verso il cliente e diminuisce la numerosità degli errori.

Infine si potrà aumentare la soddisfazione dei dipendenti grazie ad un ambiente di lavoro più ordinato, pulito e sicuro.

Vedremo nelle pubblicazioni successive come individuare gli sprechi indicati e come operare per ridurli o addirittura, se riusciremo a mantenere alto l’impegno di tutta la squadra dei collaboratori, eliminarli.